Novak Djokovic
Foto Getty / Srdjan Stevanovic

Dopo diversi giorni di silenzio, nei quali Novak Djokovic è divenuto bersaglio di aspre critiche in merito alla sciagurata organizzazione dell’Adria Tour (senza norme di sicurezza!), il tennista serbo è tornato a parlare. Djokovic ha deciso di rispondere al fuoco di stampa, addetti ai lavori e molti colleghi, parlando a ‘Zurnal’ di una sorta di complottismo nei suoi confronti: “nell’ultimo periodo vedo solo critiche. Molte di esse sono cattive. Come se ci fosse qualcosa in più oltre alla critica, come se ci fosse una caccia alle streghe. Sembra che sia necessario far cadere qualcuno, un nome famoso che risulti il colpevole di tutto quanto”.