Sarri
Emilio Andreoli/Getty Images

Prosegue il momento negativo della Juventus, che non riesce a difendere il doppio svantaggio maturato nei primi venti minuti contro il Sassuolo, facendosi superare 3-2 prima del definitivo 3-3.

Cristiano Ronaldo
Foto Getty / Marco Luzzani

Una situazione delicata quella dei bianconeri, apparsi con il fiato corto nell’arco dei novanta minuti, ma comunque con un buon margine ancora nella corsa scudetto. Interrogato ai microfoni di Sky Sport, Sarri ha ammesso: “un allenatore pretende sempre continuità e in questo momento facciamo fatica ad averla. Sta succedendo a quasi tutte le squadre, escluse rare eccezioni. Abbiamo dei momenti buonissimi e altri di passività. Stiamo trovando squadre che attraversano momenti di grandissimo livello. Il Sassuolo può diventare l’Atalanta del futuro. Questi alti e bassi dal punto di vista mentale ci sono e se risolviamo questo problema la strada è quella giusta”.

Chiellini
Alessandro Sabattini/Getty Images

Sulle condizioni di Chiellini: “gli ultimi 2/3 giorni sembrava stesse bene, oggi ha avuto un indurimento al polpaccio. Prima o poi bisogna cercare di buttarlo dentro, forse oggi era un po’ presto. Ma un giocatore di personalità con l’assenza di Bonucci ci faceva comodo. Margini di miglioramento? A tratti c’è la sensazione che ci sia un potenziale molto elevato, altre volte invece ti lascia perplesso. Ma dobbiamo mantenere le qualità che abbiamo anche se sicuramente non sarà semplice”.

Cristiano Ronaldo
Foto Getty / Marco Luzzani

Infine, Sarri ha parlato della lotta scudetto: “sono discorsi che lasciano il tempo che trovano. L’obiettivo o lo centri o non lo centriNoi abbiamo questo vantaggio e sappiamo che dobbiamo fare 9 punti nelle prossime partite“.