fonseca
Paolo Bruno/Getty Images

Archiviata la sconfitta subita a San Siro contro il Milan, la Roma si concentra adesso sul match di domani che vedrà i giallorossi ospitare all’Olimpico l’Udinese.

Ante Rebic
Foto Getty / Pier Marco Tacca

Una gara da non sbagliare, che Fonseca ha presentato così in conferenza stampa: “chi pensa che il campionato della Roma sia finito sbaglia. Abbiamo le stesse ambizioni. Domani è la partita più importante per noi. Capisco che i risultati non sono quelli che dovremmo avere, ma rispetto a inizio stagione la squadra è cresciuta molto. Questo risultato con il Milan non me l’aspettavo. Ora non è tempo di bilanci, ma di pensare alla prossima partita. Abbiamo dieci partite, dobbiamo pensare partita per partita, con l’ambizione di vincere. Sono fiducioso che la squadra domani avrà un buon atteggiamento e una buona ambizione per vincere”.

Gabriele Maltinti/Getty Images

Sui singoli, Fonseca ha ammesso: “Zaniolo si è allenato con noi solo due volte e non è pronto per essere convocato. Under non è in condizione, per questo non è titolare. Non so se Mkhitaryan giocherà, ne ha giocate già due di fila. Villar vedremo domani. È pronto. Zappacosta è tornato dopo sette mesi e ha fatto la prima partita, anche Mancini era alla sua prima, così come Cristante e Kluivert. Non è una questione di non avere i giocatori in buona condizione fisica, ma è questione di ritmo. Se vogliamo che i giocatori siano pronti devono giocare in questo periodo in cui ci sono tante partite”.