antonio conte
Emilio Andreoli/Getty Images

Match importante domani per l’Inter, che fa visita alla Roma in quello che sarà uno dei big match della 34ª giornata di Serie A.

Lautaro Martinez
Foto Getty / Marco Luzzani

Reduci dal successo ottenuto a Ferrara contro la Spal, i nerazzurri puntano a difendere il secondo posto e magari avvicinarsi alla Juventus capolista, impegnata lunedì contro la Lazio. Interrogato in conferenza stampa sul match con la Roma, Conte ha ammesso: “i giallorossi sono una squadra attrezzata, con una rosa ottima e un bravo allenatore, sicuramente sarà una partita dall’alto indice di difficoltà per noi, che veniamo da una gara giocata due giorni fa a Ferrara, quindi da un viaggio e da un giorno in meno di recupero. Da parte nostra di positivo c’è l’entusiasmo, perché iniziamo a vedere riconosciuto il lavoro che abbiamo fatto, i ragazzi iniziano ad essere apprezzati, nell’ultimo periodo, anche a sorpresa, questa squadra è stata bistrattata troppo“.

Alexis Sanchez
Foto Getty / Alessandro Sabattini

Conte poi si è soffermato sugli infortuni che hanno falcidiato la sua rosa nerazzurra: “abbiamo avuto quello di Sanchez, che si è fatto male in modo grave alla caviglia e che è stato out per quattro o cinque mesi. E’ stata un’annata tormentata soprattutto in difesa e a centrocampo per via di alcuni infortuni ripetuti. Per esempio abbiamo avuto per troppo poco tempo Sensi, senza considerare gli infortuni traumatici di Barella e Gagliardini. Vecino ha sempre il solito problema al ginocchio. Insomma, sono stati due reparti che ci hanno sempre fatto soffrire“.