Bruno Peres
Foto Getty / Emilio Andreoli

Una notte piuttosto movimentata per Bruno Peres. Il calciatore della Roma è stato svegliato alle 4 del mattino: l’attico in cui vive è stato posto sotto sequestro. Il difensore brasiliano nemmeno voleva aprire la porta, per paura di una truffa, ma una volta chiamato il 112 che lo ha rassicurato, non ha potuto far altro che ‘accettare la situazione’. Lui del resto non c’entra nulla, non è nemmeno proprietario dell’appartamento, ma è in affitto. La casa è stata posta sotto sequestro nell’ambito di un’operazione che ha portato all’arresto di 28 persone con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche in concorso, emissione di fatture ed altro.