Stefano Pioli
Foto Getty / Marco Luzzani

Archiviato l’emozionante successo contro la Juventus, il Milan sarà adesso impegnato nella complicata trasferta di Napoli. Due squadre in grande forma e in fiducia, per uno scontro che per i rossoneri metterà in palio punti importanti per l’accesso all’Europa. Pioli in conferenza stampa si è espresso così: “dobbiamo fare una grande prestazione perché ne abbiamo le possibilità. Dobbiamo avere consapevolezza dei nostri mezzi, sfruttare il momento. Dobbiamo spingere fino al 2 agosto, la cosa importante e che mi dà più soddisfazioni è vedere che la squadra non sta pensando al futuro prossimo ma solo a chiudere bene questa stagione“.

Paolo Bruno/Getty Images

L’allenatore rossonero non pensa al futuro e allontana il ‘fantasma’ Rangnick: “non so se il club ha già deciso cosa fare, nessuno di noi se ne sta preoccupando. Qui stiamo bene e pensiamo solo al finale di campionato. Poi chi dovrà prendere le decisioni, le prenderà. Prima dello stop eravamo settimi e lo siamo ancora adesso nonostante le quattro vittorie. Ma nessuno tra me e i giocatori sarebbe felice di chiudere così. Dobbiamo migliorare la nostra classifica, non è quella che vogliamo“.

Chiosa finale sui singoli e un ritrovato feeling con il gol: “inutile guardarsi indietro. Non abbiamo avuto continuità, ma anche perché abbiamo lavorato poco insieme, non dall’inizio della stagione. Ora dobbiamo finire bene, domani è importantissima e difficilissima. Bennacer e Kessie stanno facendo prestazioni di ottimo livello. Leao ha talento e sono contento di quanto sta facendo. Sta entrando bene, deve coltivare le sue qualità e si toglierà delle soddisfazioni. Quindici gol dalla ripresa del campionato? Non mancavano le occasioni create, ma la capacità di concretizzarle. Finalmente siamo stati più precisi e determinati“.