Isaac
Pool/Getty Images

Seconda giornata di gare nella bolla di Orlando e subito un colpo di scena nel match tra i padroni di casa e Brooklyn, prima gara in programma nella serata NBA di oggi.

Isaac
Pool/Getty Images

Durante l’inno nazionale, tutti i giocatori hanno deciso di inginocchiarsi per sostenere la protesta di ‘Black Lives Matter‘ contro le discriminazioni razziali, tutti tranne Jonathan Isaac che ha scelto di rimanere in piedi senza indossare la maglia nera. Lo specialista difensivo di Orlando ha voluto rimanere estraneo a questa forma di protesta, restando in piedi in mezzo ai suoi compagni inginocchiati. Cresciuto nel Bronx, il 22enne è molto religioso visto che il padre da piccolo gli leggeva i passi della Bibbia e discute spesso in spogliatoio di fede. Oggi ha deciso di intraprendere una strada diversa, che va comunque rispettata.