NBA – La bugia di Antetokounmpo: durante il lockdown si è potuto allenare regolarmente

Giannis Antetokounmpo spiazza tutti con una bugia: il cestista dei Bucks, nei mesi scorsi, aveva dichiarato di non potersi allenare a causa del lockdown, non avendo un canestro in casa, ma era tutta una farsa

SportFair

Durante il lockdown alcuni giocatori NBA hanno lamentato l’impossibilità di allenarsi con il pallone, spiegando di non avere un campo da basket o un canestro utilizzabile entro i confini della propria abitazione. Fra di essi, aveva fatto grande scalpore la presenza di Giannis Antetokounmpo, MVP in carica e leader dei Bucks in testa alla Eastern Conference, che sarebbe ritornato in campo ad Orlando con un grosso handicap da recuperare al più presto. Tutto ciò però era una menzogna. Antetokounmpo ha infatti spiegato ad ESPN di aver detto quelle frasi per spiazzare media e concorrenza: una strategia che sottolinea la volontà del greco di puntare al titolo con ogni mezzo.