Michael Beasley
Foto Getty Thearon W. Henderson

I Brooklyn Nets sono una delle squadre più in difficoltà in vista della ripresa ad Orlando. La franchigia ha già metabolizzato da tempo le assenze dei lungodegenti Kyrie Irving e Kevin Durant, non proprio due giocatori qualsiasi, scoprendo però di dover fare i conti con una serie di stop inaspettati fra Coronavirus e problemi fisici. Ad Orlando non torneranno in campo DeAndre Jordan, Wilson Chandler, Spencer Dinwiddie e Taurean Prince.

I Nets hanno deciso di dare dunque una chance a Michael Beasley, elemento utile a coprire qualche spot lasciato libero nel roster ormai decimato. Il cestista ex Lakers però salterà le prime 5 partite di stagione regolare a causa di una precedente positività ad un test antidoping, risalente al 2019 ancora da scontare.