Charles Barkley
Foto Getty / Lisa Lake

Manca meno di un mese alla ripresa dell’NBA dalla bolla di Orlando, ma c’è chi mostra un forte dubbio sulle reali possibilità di portare a termine la stagione. Charles Barkley, senza grandi giri di parole, si è detto molto pessimista sulla situazione sanitaria della Florida e sul finale di stagione NBA dichiarando: “non credo che esista la possibilità di finire questa stagione. Sono addolorato perché conosco molte persone che perderebbero il lavoro risentendone anche in futuro. Per come si sta evolvendo la situazione, in questo momento la Florida è il peggior posto al mondo e stiamo portando 22 squadre NBA nell’epicentro. Ci abbiamo portato la WNBA e anche la MLS si svolgerà lì. Mi sembra impossibile che stando tre mesi lì, nel luogo più colpito dal virus, non ci sarà un nuovo focolaio. Non sono pessimista, ma la situazione che ci circonda crea qualche preoccupazione in più“.