Aurelio De Laurentiis
Marco Luzzani/Getty Images

Aurelio De Laurentiis non è mai banale, nemmeno quando presenta la sede del prossimo ritiro del Napoli, che di estivo non avrà poco considerando lo slittamento della stagione a causa del Coronavirus.

De Laurentiis
Francesco Pecoraro/Getty Images

Il numero uno del Napoli ha parlato in conferenza stampa all’Hotel Britannique, lanciando subito una frecciata alla Lega: l’impostazione un po’ folle della Lega era quella di ripartire il 12 settembre, ma se uno deve dare riposo ai calciatori, deve preparare la stagione e nel frattempo c’è anche la pausa per le nazionali come ti alleni? Poi è vero che non tutti ad agosto hanno l’Europa, ma in Europa ci sono le squadre che fatturano anche per gli altri. Secondo me la Serie A dovrebbe ripartire verso la fine di settembre, io direi il 4 ottobre. Il match di Champions con il Barcellona? Se dovessimo uscire, dopo aver dato 12 giorni di riposo ai giocatori, andremo il 20 a Castel di Sangro. Se dovessimo andare avanti, posticiperemo il ritiro tenendo conto sempre dei 12 giorni di riposo per i calciatori dopo la fine delle competizioni”.

Osimhen
Bryn Lennon/Getty Images

Per quanto riguarda il mercato, De Laurentiis si è soffermato su Osimhen: “Se sarà in ritiro? E chi lo sa, è questo il bello del calcio… Lui viene da un altro continente e ancora non ha un nuovo agente e vede comunque che si va in un bel posto come Castel di Sangro. Gattuso? Questo è scontato, c’è bisogno di ribadirlo?”​.