dovizioso
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Si aspettava tutt’altra qualifica Andrea Dovizioso a Jerez, il forlivese ha chiuso ottavo una sessione davvero complicata, caratterizzata anche da una caduta nel finale.

dovizioso
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Scarso feeling con la moto e poca confidenza con la gomma per il pilota della Ducati, apparso alquanto preoccupato in vista della gara: “speravo nella seconda fila, sarebbe andata bene, ma non avevo gran feeling nel pomeriggio. Il punto è che non siamo riusciti a capire bene del tutto la nuova gomma e non ho confidenza con il davanti: la mia caduta in qualifica è la conferma che non siamo del tutto a posto. Adesso ci servirebbe di trovare un po’ di feeling per fare uno step sull’anteriore per poter spingere di più per i 25 giri di gara. Fra il caldo e il ritmo che hanno in tanti non sarà semplice: qui c’è quasi una traiettoria unica e servirebbe mettersi davanti subito. Prima va trovato il feeling generale sulla moto, poi puoi lavorare sui dettagli e con la monogomma, soprattutto negli ultimi anni sono anche la moto e il pilota che devono adattarsi alla gomme, visto che ognuno ha il suo stile e lo deve adeguare di conseguenza“.