Quartararo
Thananuwat Srirasant/Getty Images

La stagione di MotoGp potrebbe iniziare il prossimo 19 luglio con un clamoroso colpo di scena, ossia una sanzione che la Commissione della FIM potrebbe infliggere nei confronti di alcuni piloti delle varie classi del Motomondiale.

Mirco Lazzari gp/Getty Images

Stando ad un comunicato diramato nella tarda mattinata di oggi, determinati centauri di Moto3, Moto2 e MotoGp sono finita sul banco degli imputati per aver svolto sessioni di allenamento irregolari, girando in pista con particolari componenti da competizione. Coinvolto nell’inchiesta, nonostante i nomi non siano stati espressamente rivelati, ci sarebbe anche Fabio Quartararo per l’allenamento svolto al Paul Ricard un paio di settimane fa.

Mirco Lazzari gp/Getty Images

In quell’occasione, stando a quanto riferito da Motorsport.com, il ‘Diablo‘ avrebbe utilizzato una Yamaha R1 preparata da Techsolutions con incorporati alcuni elementi da utilizzare poi nel Mondiale 2020. Alcuni team hanno presentato reclamo, così Quartararo verrà ascoltato nel weekend del 19 luglio a Jerez de la Frontera, dove si terrà il primo appuntamento di questa particolare stagione caratterizzata dall’emergenza Covid.

Piloti MotoGp
Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images

Di seguito il comunicato federale: “I Commissari della FIM MotoGP sono stati informati di possibili violazioni del regolamento relativo all’allenamento e alle prove, in particolare dell’articolo 1.15.1 c) ‘Allenamento dei piloti e familiarizzazione con le piste, per quanto concerne il tipo di moto consentita per l’allenamento’. Come promemoria ricordiamo – anche in seguito alla decisione della GP Commission dello scorso 27 maggio e fino a nuovo ordine – che i piloti della classi Moto3 e Moto2 non sono autorizzati a effettuare ulteriori test privati nel 2020, e lo stesso vale per i piloti della MotoGP, a meno che non appartengono a costruttori che si possono avvalere delle concessioni. Queste restrizioni per tutte le classi sono espressamente previste dall’articolo 1.15.1 del regolamento FIM, inclusi i dettagli delle moto che possono essere utilizzate per l’allenamento e la familiarizzazione con i tracciati. Le audizioni dei centauri che potrebbero aver infranto le regole saranno svolte al GP di Spagna 2020 sul tracciato di Jerez. In tal modo verranno ascoltate le parti interessate e sarà concesso maggior tempo per indagare sui dettagli”.