La carriera di Valentino Rossi proseguirà per almeno altri due anni, il Dottore infatti ha firmato il contratto di 1+1 con il Team Petronas, che gli permetterà di rimanere in pista fino a 43 anni.

Rossi
Robert Cianflone/Getty Images

Una soglia pazzesca che tuttavia non sorprende Graziano Rossi, padre del pilota pesarese, che ha sottolineato ai microfoni della Gazzetta dello Sport di essere stato sempre convinto della voglia di proseguire del figlio: “me lo aspettavo questo accordo con il Team Petronas, è una decisione in linea con la sua indole. Ha deciso da solo, come ha sempre fatto in tutta la sua carriera. La sua voglia è intatta, come quando aveva 16 anni, un fisico integro e preparato e ancora tanta determinazione. Il motivo principale per cui va avanti è che non ha trovato ancora nulla che gli dia lo stesso piacere o appagamento come correre in moto e quindi prosegue, se hai passato tutta la tua vita in pista, la pista diventa la tua vita“.

Valentino Rossi
Foto Getty / Mirco Lazzari gp

Il padre del Dottore ha poi paventato quello che potrebbe essere il futuro del figlio dopo le moto: “nel suo futuro vedo le auto, ma per ora possono aspettare. Vista la determinazione e preparazione che ha, Valentino può dare ancora molto alla moto. Lui avrebbe voglia di chiudere vincendo ed è un po’ quello che lo spinge a cercare altri risultati, visto che quelli degli ultimi anni non sono in linea con quello che sa fare. Il team Petronas è una squadra di alto livello, dove avrà il vantaggio di avere ottimo materiale, ma meno pressione, cosa che psicologicamente aiuta a far bene“.

valentino rossi
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Rossi senior poi ha espresso il suo punto di vista per l’addio consumatosi con il team ufficiale Yamaha: “un po’ di orgoglio tradito c’è stato, ma Valentino ha considerato che in Petronas avrà tutto il potenziale per far bene e ha deciso di giocarsi lì le sue chance. Fa bene ad andare avanti perché si diverte. Per la velocità lo vedo messo come prima, ma considerando che ora ha una grande esperienza credo che ne abbia un grande vantaggio“.

valentino rossiPer costruirsi una famiglia ci sarà tempo: “non credo che Vale abbia ancora pensato al matrimonio, ma i tempi un po’ si allungheranno. Sicuramente a 50 anni me lo immagino con dei bimbi e forse ancora a correre con qualche tipo di auto. Lui incarna l’esempio a non mollare mai in quello che si fa“.