Ibra e Ronaldo
Getty Images

Il big match della 31ª giornata non può che essere Milan-Juventus, pronte a sfidarsi domani nel teatro di San Siro. Reduci da due convincenti vittorie, le due squadre scendono in campo con obiettivi opposti, ma al tempo stesso importanti.

Pier Marco Tacca/Getty Images

I rossoneri vanno a caccia dei tre punti per continuare il proprio assalto all’Europa League, mentre gli uomini di Sarri puntano a mantenere il cospicuo vantaggio sulle inseguitrici per avvicinarsi ulteriormente allo scudetto. In casa Milan sono molti i dubbi di formazione che affliggono Pioli, in primis l’utilizzo di Calhanoglu uscito malconcio dal match con la Lazio. Il turco dovrebbe recuperare, ma al momento non è tra i favoriti per una maglia da titolare. Davanti ancora spazio dal primo minuto a Ibrahimovic, che verrà poi coinvolto nella staffetta con Rebic.

Sarri
Emilio Andreoli/Getty Images

La Juventus invece si presenta a San Siro senza gli squalificati De Ligt e Dybala, i sostituti designati sono Rugani e Higuain, con quest’ultimo che ritrova i rossoneri dopo la deludente parentesi del 2018. Verso il recupero anche Chiellini e Alex Sandro, ma solo il secondo potrebbe essere convocato per Milano. Assenti per infortunio infine Demiral, De Sciglio e Khedira.

Le probabili formazioni di Milan-Juventus:

MILAN (4-2-3-1): Donnarumma; Conti, Kjaer, Romagnoli, Hernandez; Kessié, Bennacer; Saelemaekers, Bonaventura, Paquetà; Ibrahimovic;

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, Rugani, De Ligt, Danilo; Matuidi, Pjanic, Bentancur; Bernardeschi, Higuain, Cristiano Ronaldo;

Dove vedere Milan-Juventus in tv:

Il match della 31ª Giornata di Serie A fra Milan e Juventus sarà trasmesso alle ore 21:45 in esclusiva su DAZN1, canale 209 di Sky. (Abbonati ora a DAZN e guarda 3 partite di Serie A TIM a giornata in esclusiva. 9.99€/mese).

Per scaldare l’attesa e calarsi nella magica atmosfera che crea l’incontro di questi due club storici, da non perdere su DAZN i contenuti esclusivi e originali dedicati alle due squadre.

“BUFFON E I RECORD VISTI DA PARDO”

Il racconto di Pierluigi Pardo ripercorre gli anni di una carriera ancora aperta e che vede il custode della porta dei bianconeri superare e superarsi. Appena raggiunte, infatti, le 648 presenze in Serie A, la maggior parte vissute indossando la maglia della Juve dove ha avuto l’onore di essere il compagno di grandi stelle del calcio e il nemico di altrettante, specie se a quest’ultime riusciva a negare il gol. Le ultime prestazioni durante le partite parlano chiaro: Gigi vuole continuare a vincere e portare a casa la Champions League, questa volta con un CR7 come compagno di squadra e non come avversario.

“THEO HERNÀNDEZ: GARANTISCE MALDINI”

Lo strabiliante record di Buffon supera quello di Paolo Maldini a cui si lega il contenuto su Theo Hernàndez, un approfondimento tutto rossonero dove Stefano Borghi racconta della pesante eredità che si porta sul campo il terzino sinistro voluto fortemente dalla bandiera del Milan; una responsabilità che si alleggerisce, quasi vola, quando Hernàndez con la medesima agilità attraversa l’area del campo e riesce a fare la differenza, partita dopo partita, superando il “Battesimo del fuoco” da vero diavolo rossonero.