Alex Zanardi
Chris Graythen/Getty Images

Nelle ultime settimane, mentre Alex Zanardi si trova in un letto d’ospedale in condizioni critiche, in lotta fra la vita e la morte, sono stati in tantissimi a rivolgere un dolce pensiero verso l’atleta paralimpico italiano.

Non solo fan e amici, ma anche tanti colleghi. Martina Caironi, atleta paralimpica e stella dei 100 metri della nazionale italiana, ha ricordato un episodio risalente al 2018 nel quale Zanardi fu un vero gentleman con lei: ciao Alex. Qui eravamo all’inaugurazione di una sezione permanente del museo MUSME Padova dove hanno esposto la mia protesi da corsa, la tua handbike e il fioretto di Bebe. Anche qui, gentleman come sempre, hai voluto lasciare a me l’onore di tagliare il nastro. Era l’8 ottobre 2018 e ricordo che quel giorno hai fatto un discorso bellissimo. Ed io pensavo ‘come fa ogni volta a non annoiarmi e ad essere così genuino e saggio?‘. Perché sei di cuore. Sei sì il nostro ‘eroe moderno’, così ti hanno definito, ma sei di carne ed ossa; ora che stai lottando tra la vita e la morte, di nuovo, noi siamo qui, impotenti, a sperare in un tuo risveglio, in un tuo sorriso. Tieni duro Alex! Siamo con te, come in quarantena.