Gabriele Maltinti/Getty Images

Partita fondamentale quella in programma domani per il Milan, che fa visita ad una Lazio lanciatissima in questo delicato momento.

Immobile
Marco Rosi/Getty Images

I rossoneri, reduci dal pari ottenuto contro la SPAL, proveranno a prendersi tre punti fondamentali nella corsa alla zona europea, sfruttando l’emergenza biancoceleste. Pioli non ha nessuna intenzione di abbassare la guardia, nonostante le numerose assenze a cui dovrà far fronte Inzaghi: “vogliamo comandare sempre la partita, a Ferrara dovevamo segnare più gol, dobbiamo migliorare su questo. Le prossime partite sono difficili, sarà più difficile creare occasioni, quindi servirà essere più concreti. La difesa? Kjaer e Romagnoli sono una coppia molto intelligente che sa comunicare bene. Con loro abbiamo fatto bene, ma molto dipende anche da cosa si fa più avanti in fase difensiva. La Lazio è forte, arrivano da due rimonte importanti. Mancheranno Immobile e Caicedo, ma ci sarà Correa. Sarà una partita molto complessa anche dal punto di vista tattico“.

Ibrahimovic
Gabriele Maltinti/Getty Images

Pioli poi si è soffermato sulle condizioni di Ibrahimovic: “nemmeno lui sa quanti minuti ha nelle gambe. La sua condizione migliorerà giocando, ieri ha fatto un buon allenamento. Spero di impiegarlo qualche minuto in più con la Lazio, in una sfida in cui dovremo essere compatti e lucidi. La Lazio è una squadra completa, si sta giocando lo scudetto. Loro sono forti, ma anche noi abbiamo fiducia nei nostri mezzi. Leao? Sta facendo bene, preferisce giocare più fuori dall’area, più aperto, vedremo che scelta fare domani“.