Lionel Messi
Foto Getty / Aitor Alcalde

Un’utopia più che un sogno, un desiderio di difficile realizzazione, nonostante le ultime indiscrezioni diffuse nei giorni scorsi. Beppe Marotta allontana Lionel Messi dall’Inter, l’argentino non è nei radar nerazzurri, sia per il suo legame con il Barcellona che per il suo elevato costo.

Giuseppe Marotta
Foto Getty / Vincenzo Lombardo

L’amministratore delegato della società di Suning lo ha ribadito ai microfoni di Sky Sport prima del match con il Napoli: “parliamo di un’icona, un desiderio che tutti hanno. Rimane nella categoria dei pensieri, la foto di oggi è solo un gioco e certamente non è stata una mia idea. La famiglia Suning ha già iniettato diversi milioni nella società, ma realisticamente credo che nessuna squadra italiana sia in grado di comprare un giocatore come Messi e pensare che oggi l’Inter possa arrivare a un giocatore del genere è utopistico“.

Conte
Emilio Andreoli/Getty Images

Marotta poi ha proseguito: “ribadisco ancora una volta l’ottimo lavoro di Conte nell’alzare il livello qualitativo della squadra. Il rammarico rimane per tante cose, ma se facciamo un’analisi a 360° possiamo guardare al futuro con ottimismo, sapendo di dover alzare ancora l’asticella. Sanchez? Non è facile, ha un contratto pesante con il Manchester United per altri due anni. Al di là della negoziazione con il club, ci sono delle valutazioni da fare su questa operazione. E’ un giocatore importante e ci farebbe piacere averlo con noi oggi, domani e dopodomani. Tonali? Con il presidente Cellino ho un buon rapporto, ma non ci siamo mai fermati a parlare di questo ragazzo. Ha dimostrato di essere un possibile top player, normale che i grandi club siano interessati a lui. Non nascondo che interessi anche a noi, ma da qui a parlare di trattativa ce ne passa”.