Moglie Zanardi
Mark Thompson/Getty Images

Se Alex Zanardi è ancora vivo il merito è della moglie Daniela e di Luigi Mastroianni, il primo medico che ha soccorso il campione paralimpico azzurro dopo lo schianto contro il camion, avvenuto il 19 giugno sulla statale tra Pienza e San Quirico.

Zanardi
Bryn Lennon/Getty Images

Di passaggio su quella maledetta strada per puro caso, il dottore si è subito fermato per prestare i primi soccorsi, evitando che qualcuno potesse compiere gesti inconsulti in situazioni del genere. Intervistato da Repubblica, il professor Mastroianni ha rivelato: “all’inizio non avevo capito di chi si trattasse, ero solo concentrato sulle sue condizioni. Aveva il casco a pezzi e una ferita bruttissima alla testa. Non parlava e aveva gli occhi socchiusi. Era in stato di semi-incoscienza, quindi ho chiesto alla moglie di parlargli, per non fargli perdere del tutto i sensi. Se fosse successo, probabilmente ora non sarebbe vivo. È stata bravissima: nonostante lo shock, continuava a dirgli: ‘non ci lasciare, supererai anche questa vedrai, forza Alex, forza'”. Il primo soccorritore di Zanardi poi ha rivelato un curioso retroscena: “un signore ha provato a spostarlo, ma con trauma cranici così gravi le persone non devono essere mosse. Non so chi fosse, forse uno che aveva visto troppe volte E.R. in televisione e pensava di saper fare il medico“.