Tiger Woods
Foto Getty / Sam Greenwood

Tony Finau è il leader con 66 (-6) colpi del Memorial Tournament (PGA Tour) dopo una prima giornata in cui Tiger Woods, al rientro dopo cinque mesi, ha tenuto un buon passo, 18° con 71 (-1), e dove si sono verificate parecchie sorprese compreso un inatteso giro in 80 di Dustin Johnson (125°), numero quattro mondiale.

Sul percorso del Muirfield Village GC (par 72), a Dublin nell’Ohio, Finau precede di un colpo Ryan Palmer (67, -5) e di due Brendan Steele e Gary Woodland (68, -4). Ha tenuto alto il ritmo Jon Rahm, numero due del world ranking, quinto con 69 (-3), ma il numero uno Rory McIlroy, ottavo con 70 (-2) insieme a Jordan Spieth e a Patrick Cantlay, campione in carica, gli ha concesso solo lo spazio di un colpo. Patrick Reed ha lo stesso score di Woods e ha girato nel 72 del par Brooks Koepka, 25° alla pari con Sergio Garcia e Phil Mickelson. Sono andati sopra par, accusando ritardi già importanti, altri attesi protagonisti quali Bryson De Chambeau (suo un drive di 423 yards contro vento) e Justin Rose, 42.i con 73 (+1), Justin Thomas, numero tre al mondo, 59° con 74 (+2), e rischiano il taglio Webb Simpson e Collin Morikawa, 95.i con 76 (+4), quest’ultimo vincitore la scorsa settimana del Workday Charity Open dove ha sconfitto Thomas al playoff.

Milton Pouha Finau, 31enne di Salt Lake City (Utah), buon regolarista, gode di buona fama, ma al momento nel suo palmarès appare un solo titolo (Puerto Rico Open) ottenuto nel 2016. Ha avuto qualche incertezza con tre bogey, ma nove birdie gli hanno concesso la leadership.

Tiger Woods ha iniziato con due birdie in tre buche, ma ha subito perso il vantaggio sul campo con due bogey, poi nel finale ha dato volto al 71 con altri due birdie e un bogey, “A porte chiuse – ha detto – è stato tutto diverso, mancando quella spinta che gli spettatori sanno darti. Personalmente, però, non ne ho sofferto. Ho provato lo stesso entusiasmo, spavalderia o nervosismo e ho sentito comunque buone sensazioni”.

Il protrarsi dell’emergenza sanitaria non ha permesso la partecipazione del pubblico, come era nei programmi del PGA Tour, e sarà così fino alla conclusione della stagione 2019-2020 con il Tour Championship (4-7 settembre) dove ad Atlanta si assegnerà anche la FedEx Cup. I responsabili del circuito, che intanto hanno adottato norme di prevenzione ancor più restrittive per giocatori e addetti ai lavori, sperano di riaprire le porte dei club ospitanti, almeno parzialmente, nel Safeway Open (10-13 settembre) con cui partirà la nuova stagione. Il montepremi è di 9.300.000 dollari.