Gagli
Stuart Franklin/Getty Images

L’australiano Deyen Lawson e il ceco Stanislav Matus sono i leader con 63 (-7) colpi dell’Euram Bank Open, il secondo torneo con cui European Tour e Challenge Tour, che l’hanno organizzato insieme, hanno ripreso l’attività dopo quattro mesi di sospensione per l’emergenza coronavirus.

Sul percorso del GC Adamstal (par 70), a Ramsau in Austria, dove competono otto italiani, sono a metà classifica, 39.i con 68 (-2). Federico Maccario, Enrico Di Nitto e Lorenzo Scalise e sono più indietro Lorenzo Gagli, Aron Zemmer e Filippo Bergamaschi, 81.i con 70 (par), Francesco Laporta, 99° con 71 (+1), e Matteo Manassero, 113° con 72 (+2), che ha vanificato la bella prova sulle prime quindici buche con errori nelle ultime tre.

Dei due leader, entrambi senza titoli sui due tour, Deyen Lawson, 29enne di Geelong, ha realizzato nove birdie e due bogey, mentre Stanislav Matus ha segnato sette birdie senza bogey. Hanno un colpo di vantaggio sull’inglese Jordan Wrisdale, sullo svedese Philip Eriksson e sul finlandese Oliver Lindell (64, -6). Al sesto posto con 65 (-5) nove concorrenti tra i quali l’olandese Joost Luiten, uno dei favoriti, l’inglese Ross McGowan e il francese Joel Stalter. Il montepremi è di 500.000 euro.