Sebastian Vettel
Foto Getty / Mark Thompson

Una prima giornata di lavoro positiva, più per le sensazioni di tornare in pista che per il risultato. Che poi a dirla tutta, il quarto posto di Vettel dietro le due (forse 3…) Mercedes e la Racing Point di Perez, non è proprio da buttare se non fosse che le altre monoposto sembrano avere qualcosa in più. Anzi, forse è la Ferrari ad avere qualcosa in meno.

Vettel pur definendo la gironata “proficua, non abbiamo avuto problemi con le macchine, ed in generale è stato bello essere di nuovo in pista“, ha mostrato meno ottimismo sulle potenzialità della Ferrari per i due weekend in Austria: “da quello che abbiamo visto oggi possiamo solo dire che Mercedes sembra essere la più veloce, mentre il potenziale della Red Bull non è ancora chiaro, non credo che abbiano mostrato tutto. Se possiamo recuperare il margine sul giro che ci manca? In questo momento no, ma sta a noi lavorare e svilupparla in modo che l’auto diventi più veloce. È quello che dobbiamo fare, rispetto ai nostri avversari diretti ci manca l’aderenza e carico aerodinamico, ed anche un qualcosa nei rettilinei perché abbiamo più drag. È un mix di tutte questi problemi“.