Leclerc
Charles Coates/Getty Images

La stagione di Formula 1 è pronta a ripartire, anche se per la Ferrari non si prospetta un’annata semplice. Per le prime due gare infatti, la scuderia di Maranello non potrà contare sulle migliorie studiate nel corso dello stop, necessarie per invertire il trend negativo evidenziato nei test invernali. Le novità saranno pronte solo dalla terza gara in Ungheria.

A tal proposito, Charles Leclerc ha fatto il punto della situazione in conferenza tampa fra ritorno in pista, lavoro di sviluppo e rapporto con Vettel: tornare dopo tantissimo tempo è fantastico. Nelle ultime settimane sono stato tanto impegnato dal punto di vista virtuale, però poter tornare a gareggiare davvero è grandioso. È diverso rispetto ad un weekend normale perchè non ci sono tifosi e ci sono diverse procedure sanitarie da rispettare, ma sono felice di tornare in macchina domani.

leclerc
Mark Thompson/Getty Images

Migliorie alla Ferrari a partire dall’Ungheria? Dopo i test sapevamo di non essere al livello che volevamo, soprattutto per il passo in qualifica. Poi c’è stata la situazione riguardo al Coronavirus e al lockdown. Abbiamo deciso di fare un passo indietro, cercando di analizzare da dove derivasse il problema iniziale e lavorarci su. Abbiamo cercato una strada diversa per Budapest, ma il tempo non era sufficiente per portare gli aggiornamenti in Austria. Se sarà troppo tardi per il campionato? Sarà una stagione impegnativa, abbiamo tanti punti interrogativi, dobbiamo arrivare alle qualifiche per dirlo, ma siamo sicuri al 99% che faticheremo di più rispetto all’anno scorso.

Vettel e Leclerc
Charles Coates/Getty Images

Ordini di scuderia e comportamento di Vettel all’ultima stagione? Non penso che cambierà rispetto alla scorsa stagione. L’anno scorso lottavamo, a volte dovremo fare gioco di squadra, ma questo porta benefici anche a noi. Se si dovesse presentare la situazione di giocare di squadra dovremo farlo. Di Vettel mi mancherà la sua velocità e la sua esperienza, ho imparato tanto da Seb e continuerò a farlo fino a fine stagione. Mi mancherà come pilota e come persona. Mi è piaciuto tanto condividere il tempo con lui: alcune battaglie in pista non sono finite bene, ma c’è sempre stato grande rispetto reciproco“.

Intervistato ai microfoni di Sky Sport, Leclerc ha dichiarato: “le aspettative non possono essere le stesse rispetto all’anno scorso. Abbiamo fatto un passo indietro rispetto a questa gara per capire esattamente da dove venivano i problemi dei test invernali, abbiamo iniziato a capire, porteremo un pacchetto nuovo a Budapest. Per adesso sappiamo che non abbiamo una macchina diversa dai test invernali che non sono stati positivi“.