Lewis Hamilton mascherina
Mark Thompson/Getty Images

Nella giornata di ieri Lewis Hamilton era stato convocato dai commissari di gara per valutare una possibile penalità legata al Q3 delle qualifiche del Gp d’Austria: esposte le bandiere gialle per un’uscita di pista di Valtteri Bottas, Hamilton non aveva infatti rallentato la sua corsa. Dopo un primo esame, Hamilton era stato ‘scagionato’, ma la Red Bull ha presentato ricorso.

Horner ha spiegato: “ovviamente sono emerse nuove prove con una diversa angolazione delle telecamere, quindi abbiamo chiesto di dare un’occhiata. Soprattutto considerando quello che è successo a Max l’anno scorso. Più di ogni altra cosa si vuole solo coerenza, altrimenti cosa faremo la prossima volta che vedremo una bandiera gialla?“.

Ricorso accolto. La commissione gara ha punito Lewis Hamilton con tre posizioni di penalità in griglia e costretto ad una gara differente da quella programma.

La nuova griglia di partenza