Sainz
Clive Mason/Getty Images

Sarà un nuovo pilota della Ferrari nel 2021, ma Carlos Sainz non riesce a non pensare a quello che sarà il proprio destino tra qualche mese.

Sainz
Mark Thompson/Getty Images

Lo spagnolo ha parlato della trattativa con il team di Maranello nonostante in Austria guidi la McLaren, svelando un curioso retroscena: “non ho mai smesso di pensare di essere osservato, perché ciò che fai in Formula 1 è sempre sotto gli occhi di tutti. Ma sono comunque stato sorpreso quando nelle prime conversazioni con la Ferrari ho notato che avevano fatto un’analisi davvero molto dettagliata della mia carriera: anno per anno, in ogni squadra ed in ogni categoria. Non ho mai pensato che mi guardassero con tanta attenzione! È un aspetto che mi ha fatto aprire gli occhi su quanto sia importante lottare anche per una dodicesima posizione che può sembrare insignificante, anche quando sai che non apparirai in televisione. Ci sono sempre addetti ai lavori che analizzano tutto ciò che fai. Non è un aspetto inedito, ma è stata comunque una piacevole sorpresa“.

Vettel
Mark Thompson/Getty Images

Lo spagnolo poi ha ammesso che guarderà le prestazioni di Leclerc e Vettel: “sono sicuro che butterò l’occhio, ma cercherò di non perdere la concentrazione su ciò che sto facendo. Dovrò prestare attenzione alle Racing Point, alle Renault e anche a quella arancione uguale alla mia. Poi ci sta che darò un’occhiata anche alle rosse, ma a dire il vero guardo sempre cosa accade nelle prime file, l’importante però sarà restare concentrato sul lavoro che mi attende quest’anno“.