Vettel e Ricciardo
Mark Thompson/Getty Images

Sono stati compagni di squadra in Red Bull, per questo motivo Daniel Ricciardo conosce eccome Sebastian Vettel, sia dal punto di vista sportivo che umano.

Vettel occhiali
Quinn Rooney

L’australiano è stato dunque interrogato sulla scelta del ferrarista di accasarsi ad un team di centro gruppo nella prossima stagione, una strada che potrebbe rivelarsi pericolosa per Vettel, come ammesso da Ricciardo al sito della Formula 1: “Seb ha svolto praticamente tutta la carriera nelle posizioni di vertice. Quasi ogni anno che ha gareggiato in Formula 1 è finito sul podio, se non ha vinto. Dunque, qualora firmasse per una squadra del ‘pacchetto di mischia’, si avventurerebbe in un territorio straniero per lui. È una cosa che richiede un po’ più di apertura mentale, certamente un po’ di pazienza, ma questo dipende da Vettel e da dove intenda scrivere il prossimo capitolo della sua carriera”.

Vettel
Peter Fox/Getty Images

Ricciardo poi ha concluso: “se ha ancora la voglia di competere al massimo livello, allora penso che sicuramente dovrebbe continuare in F1. Però combattere a metà griglia è un gioco diverso, sicuramente più lungo. Dovrà impegnarsi non solo per altri 12 mesi ma anche per due o tre anni. Ma a questa domanda solo lui può rispondere. Da ex compagno di squadra, mi piace Seb, lo rispetto sicuramente. Ecco perché, se vuole continuare, spero che trovi un posto dove sia felice”.