Wolff
Charles Coates/Getty Images

La Mercedes continua a dominare la scena in Formula 1, dopo le prime due vittorie ottenute in Austria, anche in Ungheria dovrebbero essere Hamilton e Bottas a giocarsi il successo, almeno stando ai risultati delle Qualifiche.

Hamilton in macchina
Mark Thompson/Getty Images

Una superiorità difesa con forza da Toto Wolff, intervenuto a The-Race.com per mettere a tacere alcune critiche sulla power unit Mercedes: “sono stupidaggini quelle legate al fatto che le direttive tecniche ci abbiano dato dei benefici, sono stati ufficializzati dei chiarimenti a partire da Austin l’anno scorso, delle delucidazioni che erano molto importanti. Niente comunque che fosse così sorprendente, perché se si rimaneva aderenti alle regole era piuttosto chiara la situazione. Alcuni dei nostri avversari ci hanno spinto a livelli assolutamente nuovi. L’anno scorso abbiamo dato tutto per colmare il gap prestazionale a livello di motore. L’abbiamo fatto, il salto in avanti tra il 2019 e il 2020 c’è, ci serviva di più l’anno scorso, e questo lo trovo piuttosto ironico”.