Sebastian Vettel
Foto Getty / Mark Thompson

Quarto appuntamento del Mondiale 2020 di Formula 1, il circus si sposta a Silverstone, circuito che ospiterà in successione le prossime due gare in calendario. La Ferrari si approccia a questo nuovo Gran Premio con la consapevolezza di essere ancora in ritardo rispetto alle rivali, ma con la voglia di giocarsi le proprie chances fino all’ultima curva.

Vettel
Charles Coates/Getty Images

E’ questo l’obiettivo di Sebastian Vettel, come si evince dalle sue parole al sito ufficiale del Cavallino: “pensando a Silverstone non si può non essere felici, dal momento che la pista è splendida, credo che tutti la amino. Il circuito si trova in un ex aeroporto e quindi gli spazi circostanti sono molto aperti. Per questo il vento può avere un ruolo molto importante perché è in grado di condizionare in maniera rilevante il comportamento della vettura in un senso o nell’altro, rendendola difficilissima da guidare o aiutandola a seguire ancora meglio le esigenze del pilota. Il meteo e le temperature sono spesso imprevedibili e anche per questa ragione non è facile trovare il giusto bilanciamento della vettura. Vedremo come la nostra monoposto si comporterà su una tipologia di circuito ancora diverso da Austria e Ungheria, con un gran numero di curvoni ad alta velocità“.