Todt e Schumacher
Johannes Simon/Getty Images

E’ una delle poche persone che ha la possibilità di vedere Michael Schumacher, conseguenza della lunga amicizia che li lega, nata durante il periodo condiviso in Ferrari. Jean Todt di recente è tornato a far visita al Kaiser nella sua villa di Ginevra, dove sta combattendo per la sua vita dopo l’incidente sugli sci avvenuto a Meribel.

Michael Schumacher
Clive Mason/Getty Images

Il presidente della FIA ne ha parlato al Daily Mail durante il week-end in Ungheria, rivelando una sua personale speranza: “ho visto Michael la scorsa settimana e spero che presto lo vedrà anche il mondo. Sta combattendo, spero che tutti saranno in grado di vederlo di nuovo. Questo è ciò per cui lui e la sua famiglia stanno lavorando. Adoro Michael, ma è impossibile dire chi sia il migliore di sempre. Ci sono Juan Manuel Fangio, Jim Clark, Ayrton Senna e Michael. Puoi pensare solo in termini di chi è il migliore di una certa generazione. So che Lewis può battere il record di Michael come il pilota più titolato della storia, tutti gli elementi ci sono con lui alla Mercedes e onestamente non mi dispiace. Ricordo che nel 2000 ero sul podio a Suzuka con Michael dopo aver vinto il suo primo titolo con la Ferrari e gli ho detto che le nostre vite non sarebbero più state le stesse. Avevamo raggiunto tutto ciò che volevamo. Dopo un incidente come quello di Michael, importa davvero se Lewis abbia vinto di più?“.