Sainz
Clive Mason/Getty Images

Le prestazioni della Ferrari durante il primo week-end di gara in Austria non hanno lasciato buone impressioni, anche se poi Leclerc è riuscito a condurre la SF1000 al secondo posto dietro Bottas.

Sainz
Mark Thompson/Getty Images

Un gap importante quello accumulato dalla monoposto del Cavallino rispetto a Mercedes e Red Bull, che non ha comunque fatto cambiare idea a Carlos Sainz, che proprio l’anno prossimo si siederà al volante della ‘Rossa‘. Interrogato alla vigilia del GP di Stiria, lo spagnolo ha ammesso: “dubbioso? No davvero, non sto ancora pensando al 2022. Quindi non ho davvero pensato a quello o al protrarsi di questa forma della Ferrari nel prossimo anno. Loro sono sempre stati ai vertici della Formula 1 e sono fiducioso che ci torneranno presto, più prima che dopo. Al momento comunque sono contento di battagliare con loro in pista”.