Ralf Schumacher
Mark Thompson/Getty Images

La riorganizzazione messa in atto dalla Ferrari negli scorsi giorni non ha convinto più di tanto Ralf Schumacher, che ha visto nell’opera di Binotto solo un tentativo di rimpasto per mandare segnali precisi all’esterno.

Binotto
Mark Thompson/Getty Images

L’ex pilota tedesco ha espresso il proprio punto di vista ai microfoni di Sky Deutschland, lanciando l’ennesima frecciatina alla Ferrari: “mi sembra che tutto questo sia stato fatto per dimostrare a chi è all’esterno della Ferrari che qualcosa sta cambiando, ma non sono così sicuro che questa sia la soluzione. Io suggerirei il rifacimento delle fondamenta utilizzando tanto acciaio. Le vetture odierne sono estremamente complicate, se qualcosa non funziona bisogna investigare a fondo sotto diversi punti di vista. Non mi aspetto che la Ferrari risolva a breve i problemi che caratterizzano la monoposto 2020, non credo di assistere a cambi di passo sino al prossimo inverno”.