leclerc
Mark Thompson/Getty Images

Ha chiuso al decimo posto la seconda sessione di prove libere, ma Charles Leclerc esce con un mezzo sorriso dalla prima giornata di lavoro in Ungheria.

Leclerc
Pool/Getty Images

La sua Ferrari si è comportata meglio rispetto all’Austria e questo gli ha dato fiducia in vista di qualifiche e gara: “oggi nel primo stint sulle ‘extreme’ ho fatto solo due giri, non è stato molto rappresentativo. Nella seconda sessione siamo andati in una direzione diversa io e Seb, dalla mia parte non ha funzionato, ma guardando il tempo sul giro di Seb con la stessa gomma, lui ha fatto un ottimo lavoro in pista” le parole di Leclerc a Sky Sport. “Quindi probabilmente c’è qualcosa di positivo da trarre da questo. Questo pomeriggio ho faticato un bel po’ dal mio punto di vista, stavamo provando cose diverse e non ero molto contento della macchina. Ero in difficoltà a prendere fiducia sul bagnato. Stamattina invece abbiamo visto alcuni segnali positivi“.

Leclerc
Charles Coates/Getty Images

Sensazioni positive invece sull’asciutto per il monegasco: “non siamo arrivati qui con molti pezzi nuovi. In realtà è più o meno la stessa macchina, ma sembra che sia migliore su questa pista, il che è una buona cosa. Ci sono meno rettilinei rispetto all’Austria, lì avevamo fatto fatica in tutto il primo settore, qui siamo più veloci in curva. Questo non vuol dire che daremo battaglia alle Mercedes, ma siamo più veloci e questo è positivo. Speriamo di poter convertire questi segnali positivi in risultati nelle qualifiche e in gara. Dobbiamo fare ancora tanto, ma proverò a piazzarmi bene domani”.