leclerc
Mark Thompson/Getty Images

Il secondo posto ottenuto domenica scorsa nel GP d’Austria è ormai alle spalle, Charles Leclerc ha resettato tutto proiettandosi sul GP di Stiria, che si correrà comunque sullo stesso circuito.

Leclerc
Mark Thompson/Getty Images

Il monegasco è consapevole della superiorità al momento di Red Bull e Mercedes, ma non ha nessuna intenzione di partire battuto prima di mettere le ruote in pista. Per questo motivo, ha promesso battaglia nel corso della conferenza stampa odierna: Mercedes e Red Bull sono superiori a noi, ma lo scorso weekend abbiamo dimostrato che se svolgiamo il nostro lavoro al meglio nulla ci è precluso anche grazie ad un po’ di fortuna. Sono contento che avremo degli aggiornamenti da provare, ma non sappiamo quantificare l’incremento di prestazione, lo verificheremo soltanto in pista. Intanto sarà importante constatare che queste novità portino dei benefici, perché significherebbe che stiamo lavorando nella giusta direzione. Al momento non siamo da podio, stiamo lavorando per esserlo presto in futuro. Inginocchiarmi in griglia? Ho già espresso la mia posizione in merito, ho testimoniato la mia filosofia contro la discriminazione e il razzismo nelle maniere in cui mi sentivo a mio agio farlo”.