Hamilton
Pool/Getty Images

Giornata altalenante per Lewis Hamilton in Ungheria, ad una mattinata chiusa al comando della classifica, l’inglese ha fatto seguire un pomeriggio ‘senza tempo’, preferendo rimanere ai box a causa delle avverse condizioni meteo.

Hamilton
Mark Thompson/Getty Images

Il campione del mondo ha spiegato questa sua scelta ai microfoni di Sky Sport, sottolineando comunque di essere contento per quanto mostratogli dalla monoposto: “la prima sessione della mattinata è stata ottima, peccato per la pioggia. E’ strano che siamo in estate e per il secondo fine settimana di fila ci sia questo tempo, per questo non c’è stato molto da fare per noi in questa sessione. Non farei molto affidamento sui tempi delle FP1, tutti fanno un lavoro diverso in termini di set-up, benzina, motore e tutto il resto. Però noi abbiamo fatto quello che dovevamo fare. I distacchi saranno molto più ravvicinati quando saremo nel Q3 della qualifiche. C’era un po’ di lavoro da fare sulla macchina ma poi ha iniziato a piovere”.

Hamilton in macchina
Mark Thompson/Getty Images

Sulle condizioni meteo, Hamilton ha ammesso: “domani credo sia prevista una giornata simile a quella di oggi. Potrebbe piovere anche tutto il giorno, e chi lo sa anche per domenica: io spero sia asciutto. Personalmente vorrei qualifiche e gara sull’asciutto. Questa è una grande pista su cui guidare se è asciutto, ma è particolarmente insidiosa quando ci devi correre con la pioggia”.