Binotto
Mark Thompson/Getty Images

Qualifiche deludenti per la Ferrari in Austria, Leclerc e Vettel conquistano rispettivamente un settimo e un undicesimo posto che non può lasciare soddisfatto il team di Maranello.

Binotto
Charles Coates/Getty Images

Giornata amarissima per Mattia Binotto, che ha espresso tutto il proprio disappunto per quanto visto oggi in pista: “una qualifica deludente, inutile nascondercelo. Sapevamo che sarebbe stato un inizio di stagione difficile e il risultato di oggi ne è una conferma, anche oltre le aspettative. Dobbiamo analizzare bene ogni dettaglio della prestazione e confrontarla con la concorrenza, cercando di capire il perché di questo gap. Ora dobbiamo preparare al meglio la gara di domani, sarà lunga e ricca di incognite, ancora più del solito essendo la prima di questa anomala stagione. Dovremo eseguire il nostro lavoro nella miglior maniera possibile, cercando di tirare fuori il massimo dal pacchetto che abbiamo a disposizione qui. Inutile dare un obiettivo in termini di piazzamento: dobbiamo portare a casa il massimo di punti possibili“.

Ilott
Mark Thompson/Getty Images

Mattia Binotto può sorridere solo per il risultato della F2, visto che i tre piloti della Ferrari Driver Academy (Ilott, Armstrong e Shwartzman) hanno monopolizzato il podio: “una tripletta nella prima gara della stagione di F2 è davvero fantastica, considerato che sul podio ci sono andati due debuttanti come Marcus Armstrong e Robert Shwartzman. Complimenti a loro e, soprattutto, a Callum Ilott, al suo primo successo in questa categoria così competitiva, ma anche a Giuliano Alesi, che è stato autore di una bella rimonta, e Mick Schumacher che ha lottato per la vittoria per due terzi di gara“.