leclerc
Mark Thompson/Getty Images

L’euforia per il podio insperato ottenuto da Leclerc in Austria fa da contraltare ai problemi mostrati dalla SF1000 nel corso del week-end, una macchina lenta e involuta che ha pagato svariati decimi alle proprie avversarie.

Pool/Getty Images

Charles Leclerc ha sottolineato la sua felicità per il secondo posto, pur senza tradire un duro realismo: “siamo contentissimi di avere aperto la stagione con un podio, ma non possiamo ignorare il fatto che non siamo dove vorremmo essere in termini di performance. Siamo stati fortunati questo weekend, con le Safety Car che hanno continuamente rimescolato le carte in tavola, ma al momento non sembra che siamo in condizioni di giocarci la vittoria. Dal punto di vista del morale, dobbiamo rimanere motivati per fare bene e so che tutti i ragazzi in fabbrica stanno lavorando al massimo per farci tornare in pista più forti. È con questo spirito che possiamo superare questo momento non ideale e continuare a puntare agli obiettivi che ci siamo posti”.