vettel hamilton
Clive Mason/Getty Images

L’anno sabbatico sembra essere definitivamente scongiurato, Sebastian Vettel pare abbia trovato una nuova squadra per il 2021, un approdo sicuro che gli garantirà la permanenza nel circus.

Vettel occhiali
Quinn Rooney

Si tratta della Racing Point, che l’anno prossimo diventerà Aston Martin, unica scuderia interessatasi veramente al tedesco dopo i rifiuti di Mercedes e Red Bull. Una trattativa che va avanti dai primi giorni di giugno ma trapelata solo lo scorso week-end, quando è diventata chiara a tutti la volontà di Lawrence Stroll di sacrificare Sergio Perez per far spazio a Vettel. Nonostante il contratto pluriennale che lega il messicano alla scuderia, esiste una clausola esercitabile entro il 30 luglio che permette alla Racing Point di liberarsi dall’accordo, pagando una penale di 8-9 milioni di euro. Sarà questo il modo per far posto a Vettel, la cui firma è attesa nei prossimi giorni con l’annuncio ufficiale che slitterà al weekend di Silverstone.

Hamilton
Mark Thompson/Getty Images

Qualche mese fa un tale accordo sarebbe stato impossibile vista la scarsa velocità della Racing Point, ma il legame con la Mercedes e la crescita esponenziale della monoposto hanno spinto il tedesco a dire sì, con l’obiettivo di entrare nell’orbita del team di Brackley magari per strappare un sedile nel 2022. Molto si scoprirà al momento dell’annuncio del rinnovo di Hamilton, se il britannico dovesse prolungare la sua intesa solo di un anno, Vettel a quel punto rappresenterebbe la naturale alternativa al campione del mondo per il 2022, coronando così l’obiettivo di guidare una Mercedes. Non resta che attendere e valutare, le prossime settimane saranno quelle decisive.