Daniele De Rossi
Foto Getty / Marcelo Endelli

In attesa di chiarire o meno la situazione con la Fiorentina, che lo avrebbe designato come suo prossimo allenatore, Daniele De Rossi pensa già al suo futuro in panchina… ma su quella del Boca Juniors.

L’esperienza in Argentina è stata breve ma intensa, al punto che De Rossi le ha riservato un posto speciale nel suo cuore. L’ex centrocampista della Roma, ai microfoni di ‘La Nacion’, ha spiegato che vorrebbe sedersi sulla panchina ‘Xeneize’ per vincere i trofei che da giocatore non ha potuto ottenere: “ho in testa di tornare in Argentina come allenatore del Boca. Se le cose fossero andate bene, con Burdisso eravamo d’accordo che avrei iniziato la mia carriera di allenatore in fondo al club. Ma questo prima che iniziassero i piccoli problemi familiari (la mancanza di sua figlia Gaia, ndr). Il giorno in cui ho firmato la risoluzione ero negli uffici della Bombonera e improvvisamente ho alzato la testa e la Copa Libertadores era lì, in una vetrina. E mi sono detto: ‘non ho lasciato nulla da calciatore, ecco perché voglio tornare come allenatore perché questa squadra è nel mio cuore‘. Ho già detto a Paolo Goltz che lo voglio come assistente di campo. Non so se sarò un buon allenatore, ma penso di essere molto vicino a diventare un tecnico. Mi sento pronto e entusiasta. Faccio già riunioni con il mio staff tecnico. Anche senza una squadra, stiamo già lavorando insieme, guardiamo le partite ma non ho fretta. La possibilità però mi entusiasma perché voglio farlo davvero“.