Milano-Sanremo
Bryn Lennon/Getty Images

Alla fine l’ha spuntata la politica. Il duro confronto fra sindaci della Liguria e organizzatori della Milano-Sanremo è terminato a favore dei primi: cambia il percorso della prestigiosa corsa arrivata alla 111ª edizione. I sindaci della zona del Savonese, con a capo quelli di Loano e Savona, i primi a guidare la ‘rivolta contro la corsa’, hanno imposto il divieto di transito presso i loro comuni: i motivi sono da rintracciare in alcuni problemi di viabilità e soprattutto nel cluster di Coronavirus che ha interessato la zona di Savona. Tagliati dunque 127 km di Liguria, resta solo la parte finale, i 40 km da Imperia a Sanremo: niente Turchino, Alassio Laigueglia, Capo Mele, Capo Cervo e Capo Berta.

La corsa, in programma sabato 8 agosto, partirà da Corsico, proseguirà attraverso la Vigevanese verso Alessandria, in Piemonte si passerà fra Asti, Alba, Fossano, Ceva, poi su per il colle Nava (salita di cinque chilometri, si scollina a 934 metri). Da qui dritti in discesa verso Cesio, Chiusanico e Pontedassio, per poi arrivare ad Imperia. Da qui si riprende il tracciato originario con la Cipressa, il trampolino del poggio e il traguardo in via Roma. I km totali saranno 299 e non 291.