Hell Raton

Nella puntata di EPCC andata in onda ieri sera, Alessandro Cattelan ha annunciato i giudici dell’edizione di X Factor 2020. Il nome che ha destato più curiosità è stato senza dubbio quello di Hell Raton, probabilmente il meno conosciuto al grande pubblico ma artista molto famoso nella scena hip hop italiana.

Manuel Zappadu all’anagrafe, cognome sardo come il padre, tratti somatici che ricordano il Sud America, derivati dalla madre originaria dell’Ecuador. Hell Raton nasce ad Olbia (Sardegna) nel 1990 ma cresce a Quito (Ecuador), città che lega al suo nome d’arte originale, ‘El Raton‘, omaggio al film ‘Ratas, Ratones y Rateros‘ che narra le vicende di un piccolo criminale di Quito. Tornato in Italia, nel 2006 incontra Salmo con il quale fonda la Machete Empire Records (insieme a Slait). Nel 2011 esce il suo primo singolo ‘Multicultural‘, girato a Londra, titolo che ne evidenzia lo stile di contaminazioni culturali e di linguaggio (spesso italo-spagnolo) che lo accompagna da sempre nei suoi testi.

A fine maggio 2014 pubblica ‘Jerry il sorcio‘, primo singolo di ‘Rattopsy‘, e dopo aver preso parte ai primi due Machete Mixtape lavora alla produzione del terzo che diventa la prima compilation rap ad essere certificata disco d’oro. Nel 2017 vince il Red Bull Culture Clash 2017 con la crew Hellmuzik, mentre nel 2019 firma il 4° Mixtape Machete che per 8 settimane di fila domina la classifica FIMI/GFK: la sua strofa in ‘Gang’, nella quale duetta con Salmo, diventa subito virale (Manuelito a donde fue, Manuelito desapareció con todo tu dinero!).

Parallelamente al progetto musicale con la Machete, nel quale si divide fra i ruoli di CEO, talent scout, discografico, rapper, direttore artistico e creativo, Hell Raton ha portato avanti il progetto ‘Machete Gaming‘ che unisce musica e videogame, raccogliendo pro player e streamer essenzialmente operativi su Twitch. Degno di nota anche il suo impegno nel sociale, con l’ultima iniziativa ‘Machete Aid on Twitch‘, maratona di 12 ore utile a raccogliere fondi per i lavoratori del settore musicale colpiti duramente durante l’emergenza Coronavirus.

In vista della nuova avventura da giudice di X Factor 2020, attraverso Instagram Hell Raton ha dichiarato: “gli sguardi affamati di musica dei giovani artisti hanno sempre avuto un effetto ipnotico su di me. Spesso in quegli occhi rivedo il ragazzino che ero: appassionato, dedito e tenace. Oggi posso dire di aver realizzato il mio sogno grazie a quella determinazione e alle guide che mi hanno accompagnato. Per questo non ho esitato a rispondere ‘presente!’ quando mi è stato chiesto di aiutare i nuovi talenti a trovare la propria strada“.