Conor McGregor
Foto Getty / Steve Marcus

Conor McGregor si è stufato. La noia e la mancanza di stimoli sono le ragioni alla base del suo, nuovo, ritiro. Senza contare la mancanza di piani precisi per il suo futuro, specialmente in ottica titolo, con la situazione Coronavirus che non dà alcuna certezza sul futuro delle MMA e diversi fighter che reclamano la loro occasione, mentre a ‘The Notorious’ vengono proposti match di secondo piano.

Intervistato da ESPN, Conor McGregor ha spiegato: “questo gioco non mi stimola più, tutto questo aspettare e non succede nulla. Che succederà a settembre? Lo sapete? Avrebbero dovuto far combattere me e Justin per il titolo ad interim e vedere cosa succede. Al momento il mondo sanguina, sta succedendo di tutto. Io avevo obiettivi, piani, una stagione davanti. Questi invece vogliono farmi salire e scendere di peso offrendomi incontri stupidi. Sapete cosa? Non me ne frega un cazzo, sono fuori.

Quando Anderson si è fatto avanti mi sono detto ‘sì, cazzo, questa sì che è una follia’, e poi tutti a dire che è vecchio e bollito. Ma come, si scontrerebbero l’ex più grande Massimo e Medio e l’attuale più grande secondo me, e non sarebbe un bell’incontro? E sapete cosa? Non lo sarebbe stato: sarei salito sull’ottagono, l’avrei battuto e avrebbero detto che è anziano, che ha già dato…“.