Trump
Chip Somodevilla/Getty Images

La decisione della US Soccer di permettere agli atleti statunitensi di inginocchiarsi durante l’inno nazionale ha mandato su tutte le furie Donald Trump, irritato da questa presa di posizione della Federazione calcistica americana.

MLS
Patrick Smith/Getty Images

Una scelta che nasce dal movimento di protesta per la morte di George Floyd, avvenuta a Minneapolis per colpa di un agente di polizia. Il Presidente degli USA ha così espresso la propria rabbia sui social, twittando: “non guarderò più il calcio!” le parole di Trump. Sulla stessa lunghezza d’onda anche il deputato repubblicano della Florida Matt Gaetz, che ha espresso il proprio sdegno per la vicenda: “preferirei che gli Stati Uniti non avessero una squadra di calcio piuttosto che una squadra di calcio che non rappresenterà l’inno nazionale. Non dovresti giocare sotto la nostra bandiera se non sopporti quando viene sollevata“.