Tevez
Marcelo Endelli/Getty Images

A 36 anni Carlos Tevez ha ancora voglia di giocare. Il fuoriclasse argentino, ammirato anche in Italia con la maglia della Juventus, culla il sogno di vincere la Copa Libertadores con il Boca Juniors nel breve periodo per poi tenersi aperta qualsiasi strada per il futuro, non escludendo un ritorno in Europa e neanche il ritiro.

Intervistato a Radio La Red, Tevez ha dato un’unica certezza, quella di voler ‘convocare’ una schiera incredibile di campioni per la sua gara d’addio al calcio: “la mia intenzione è quella di restare al Boca Juniors con l’obiettivo di vincere la Copa Libertadores. Ho raggiunto un accordo per il rinnovo di sei mesi. Avevo chiesto un anno, il club mi ha proposto un anno e mezzo e a quel punto ci siamo accordati per sei mesi. Voglio dire che devolverò tutti i miei compensi, bonus compresi, ad alcune associazioni benefiche, in aiuto delle tante persone colpite dalla pandemia. Il futuro? Potrei tornare per sei mesi al Corinthians o magari in Europa, al West Ham. Voglio arrivare a dicembre e vedere come sto: potrei anche continuare al Boca o ritirarmi. Partita d’addio? Chiamerei Buffon, Hugo Ibarra, Río Ferdinand, Gabriel Heinze e Patrice Evra. A centrocampo Andrea Pirlo, Paul Scholes, Paul Pogba, poi Cristiano Ronaldo, Leo Messi e Wayne Rooney”.