Novak Djokovic
Photo by Cameron Spencer/Getty Images

Marian Vajda, storico coach di Novak Djokovic, si è detto sorpreso del successo del serbo al Roland Garros 2016. Intervistato ai microfoni di ‘Tennis Podcast’, Vajda ha ammesso che all’epoca non nutriva grande fiducia nel successo di Djokovic sulla terra rossa parigina: “il Roland Garros è forse il torneo più difficile da vincere in assoluto. Devi battere sette dei migliori giocatori sulla terra al meglio dei cinque set. Andy Murray stava giocando il suo miglior tennis di sempre sul rosso quell’anno. Ho sempre sperato che Novak vincesse a Parigi, ma avevo dei dubbi. Il suo grande obiettivo era vincere tutti e quattro gli Slam nello stesso anno solare. Nel 2015-2016 ne vinse quattro di fila. Ricordo che prima di entrare in campo per la finale del 2016, Novak Djokovic era davvero teso. È stato bravo a rimanere paziente e a cambiare il suo modo di giocare con il passare dei minuti. Ce lo siamo proprio goduto quel trionfo a Parigi. Siamo usciti tutti insieme e abbiamo festeggiato. Abbiamo cenato e ci siamo goduti la serata assieme. Rimarrà per sempre nella mia memoria, dato che Novak aveva realizzato qualcosa di gigantesco“.