Gennaro Gattuso
Foto Getty / Emilio Andreoli

Marco Tardelli rivela un lato piuttosto inedito di Gennaro Gattuso ai microfoni di Tuttosport. Siamo abituati a vedere ‘Ringhio’ come una persona carismatica, grintosa, ma mai avremmo pensato ad un suo lato permaloso.

Eppure Tardelli svela un episodio legato a tanti anni fa nel quale Gattuso non digerì una sostituzione: “l’ho avuto come giocatore nell’Under 21: un elemento fondamentale, generoso ma anche permaloso in alcuni episodi. Una volta, durante una partita dell’Under, l’ho sostituto perché l’ho visto particolarmente nervoso in campo ed era già ammonito. Dopo pochi minuti che eravamo rientrati in albergo arrivò da me il segretario e mi disse che Gattuso avrebbe desiderato parlarmi. Naturalmente lo feci venire e lui cominciò a chiedermi se ci fossero dei dubbi nei suoi confronti, se c’era mancanza di fiducia, che lui non capiva. Gli spiegai, per prima cosa, che un allenatore deve decidere a prescindere dagli individui, e credo che questo ormai l’abbia imparato sulla propria pelle, e soprattutto che non aveva capito nulla: la fiducia nei suoi confronti era massima e la decisione era stata presa per tutelare lui e la squadra. Un episodio che fa capire come non voglia mai stare fermo o seduto in panchina: fatica a starci anche ora…”.