iannone
Mirco Lazzari gp/Getty Images

Entro l’estate la carriera di Andrea Iannone potrebbe concludersi con largo anticipo. La WADA ha deciso di fare appello alla sentenza che ha fermato per 18 mesi il pilota di Vasto, trovato positivo al doping, chiedendo un inasprimento della pena aumentando la squalifica a 4 anni. La decisione finale dovrebbe arrivare entro fine agosto. Se dovessero essere confermati i 4 anni, richiesta shock per quella che sembra essere un’involontaria contaminazione da cibo, la carriera di Iannone potrebbe dirsi finita. Bradley Smith, collaudatore Aprilia, lo sostituirà in questa stagione, ma per il 2021 la Casa di Nole potrebbe puntare su Danilo Petrucci, ormai lontano dalla Ducati.