Roberto D'Aversa
Foto Getty / Enrico Locci

Ho avuto paura, più per la famiglia che per me stesso“. Roberto D’Aversa racconta la sua esperienza con il Coronavirus ai microfoni di Parma Today. L’allenatore della formazione emiliana ha spiegato: “dopo la gara contro la Spal ho avuto un po’ di febbre, sintomi leggeri, ma, visto il momento, sono stato responsabile per non mettere a rischio a nessuno. Solo dopo i test sierologici fatti in vista della ripartenza del campionato ho saputo di averlo contratto. I miei figli hanno capito tutto da soli, i più grandi sono stati i primi a spaventarsi e a non voler uscire di casa, la più piccola ha dimostrato maturità volendo indossare la mascherina. Inizialmente il pallone è andato in secondo piano, la gente moriva e non riuscivo a concentrarmi. Allora ho sistemato la casa, il terrazzo: cose per le quali di solito c’è meno tempo“.