Trevor Ariza
Foto Getty / Kevork Djansezian

Dopo l’annuncio di Davis Bertans, primo giocatore a chiamarsi fuori dalla ripartenza dell’NBA, arriva anche la comunicazione di Trevor Ariza che non tornerà in campo con Portland alla ripresa della stagione. Il problema non è né di natura sanitaria, né ideologica (in molti credono che riprende a giocare possa distogliere l’attenzione dalle proteste sociali negli USA) né di salute, ma bensì legale. Trevor Ariza ha preferito infatti stare vicino al figlio dodicenne, sotto sua custodia, per un periodo stabilito dal tribunale che coincide con quello nel quale il cestista si sarebbe dovuto recare ad Orlando. Ariza vedrà il proprio stipendio decurtato di una cifra che va da 1 o a 1.8 milioni, in base alle gare giocate dai Blazers.