Kevin Durant
Foto Getty / Mike Lawrie

In una recente intervista a ‘Team 980’, John Wall è tornato a parlare di un particolare incrocio di mercato che ancora rimpiange profondamente. Nel 2014 gli Wizards lasciarono andare Trevor Ariza, giocatore molto stimato da Wall, per liberare spazio e dare l’assalto a Kevin Durant al termine del suo contratto con con OKC. KD qualche anno dopo scelse Golden State e Washington, da tutto ciò, ne uscì solo indebolita.

John Wall spiega: “sapendo quello che sapevamo, e prevedendo la sua scelta futura, eravamo consapevoli di non avere una chance di averlo in squadra. Per cui il piano era: ‘Ok, sappiamo di non poter arrivare a Kevin, allora cerchiamo di mantenere il nucleo della squadra intatto’. Avevamo un ottimo nucleo di giocatori con Trevor Ariza e tutti gli altri. Non fraintendetemi: Paul Pierce ha fatto benissimo con noi, ma allo stesso tempo eravamo convinti che l’esperienza di Trevor, il modo in cui stava tirando da fuori e il suo talento offensivo ne facesse il giocatore perfetto per affrontare LeBron James. Nessuno ferma LeBron, ma Ariza gli avrebbe reso la vita difficile. Cederlo fu la nostra perdita più importante“.