Damian Lillard
Foto Getty / Abbie Parr

Damian Lillard ai New York Knicks: no, non è fantamercato NBA. La stella dei Portland Trail Blazers ha rivelato la base di una trattativa presente fra le due franchigie, o quantomeno un sentore di essa, ai microfoni di Vanity Fair. Un rimpianto in più per i tifosi dei New York Knicks che si ritroverebbero in roster una stella di primo livello, intorno alla quale, probabilmente, si sarebbe potuto costruire un core migliore di quello fumoso che adesso possiede la franchigia della ‘Grande Mela’. Lillard ha spiegato che prima del rinnovo da 196 milioni di dollari con i Blazers, era convinto che stesse per concretizzarsi una trade con i New York Knicks, ipotesi poi saltata nonostante giocare al Garden gli sarebbe piaciuto molto: “ho pensato che sarei andato ai Knicks qualche anno fa. Sentivo rumori di trade. Il The Garden è il mio posto preferito”.